Home » Viaggi » America » Rio de Janeiro: hotel, ristoranti e trasporto pubblico

Rio de Janeiro: hotel, ristoranti e trasporto pubblico

consigli su rio de janeiro: hotel, ristoranti, mezzi di trasporto

Consigli su Rio De Janeiro: hotel, ristoranti e mezzi di trasporto per organizzare un soggiorno nella frenetica città carioca.

Con mia grande gioia, torno a parlarti del Brasile. Dopo aver raccontato cosa vedere a Rio De Janeiro, adesso desidero darti qualche dritta sulla città carioca, così che tu possa organizzare un soggiorno rilassato e piacevole. Be’, c’è da dire che Rio non è una città davvero “rilassata”: è una metropoli molto frenetica, ma i carioca sanno come ritagliarsi momenti di pausa nel corso della giornata, nei parchi e sulle spiagge. Bene, è giunta l’ora di badare alle cose pratiche!

Rio de Janeiro: hotel e zone in cui alloggiare

Devo premettere che il nostro viaggio di nozze è stato prenotato in agenzia, in via del tutto eccezionale. Lo dico per chiarezza, in quanto non saprei dirti dove avremmo scelto di alloggiare se avessimo fatto tutto da soli. Fatto sta, nell’hotel selezionato dal tour operator siamo stati bene sia come trattamento e servizi, sia come posizione.
Abbiamo trascorso le nostre 5 notti a Rio De Janeiro presso il Windsor Palace di Copacabana,che naturalmente si trova nei pressi della famigerata spiaggia omonima. È un 4 stelle, ma è bene che apra una parentesi sugli standard brasiliani per quel che riguarda gli hotel.

rio de janeiro hotel: windsor palace copacabana

Quel che in Brasile viene considerato hotel di 4 stelle o 4 stelle L, in effetti per noi italiani è un 3 stelle dal design decisamente sorpassato. In altre parole, quando vai negli hotel più in vista e conosciuti di Rio, è molto probabile che trovi servizi, gentilezza e pulizia, ma non “bellezza” –  quell’eleganza anni ’80/ ’90 a cui ormai non siamo più abituati. Detto questo, la nostra esperienza al Windsor Palace è stata molto positiva: la colazione era abbondante, il personale molto professionale, la posizione ottima. Mi sento di dire che Copacabana è una buona zona per soggiornare a Rio De Janeiro, assieme a Botafogo, Flamingo e Ipanema. Sono zone ben servite dalla linea metropolitana, tranquille e fornite di ogni genere di servizi. Vale sempre il principio che è bene non andare a passeggiare di sera sulla spiaggia, poiché si diventa facile preda di ladri e rapinatori. Di giorno c’è un bel via vai: tenere gli occhi ben aperti è saggio, ma puoi stare rilassato – e lo dico io che son fifona!

Dove mangiare a Rio De Janeiro

A Rio De Janeiro puoi magiare cibo di ogni tipo: dal pesce alla carne, dai piatti tipici alle pietanze internazionali più note. C’è scelta per i vegetariani, forse un po’ meno per vegani. Ammetto di non aver fatto troppo caso alle opzioni per intolleranti a glutine e/o lattosio, per cui non mi esprimo in nessun senso. In linea di massima in Brasile si mangia tanto e anche prelibatamente a prezzi che per noi italiani sono decisamente bassi. Tra le mete che abbiamo visitato nel paese, forse Rio De Janeiro è stata la città meno economica, eppure abbiamo speso mediamente poco per mangiare. Come sempre e in ogni luogo, dipende poi da cosa e come vuoi mangiare. Orbene, in Brasile è molto diffuso il sistema del buffet a peso. Il sistema è molto semplice: puoi scegliere di pagare il cibo a peso, in base a quello che hai messo nel piatto servendoti dal buffet, oppure puoi pagare un fisso e prendere tutto nella quantità desiderata, come in un all you can eat. Non sempre si mangia benissimo in posti simili, ma ci sono le eccezioni: a Ipanema ti suggerisco di andare da Kilograma, per un pasto completo, veloce ed economico.

dove mangiare a rio: letra viva cafè e historia

Un posticino molto carino in cui andare a mangiare, meglio se per pranzo, è Letra Vivra Café e Historia (Rua Luis da Camoes), che si trova nei pressi del Real Gabinetto di Lettura Portoghese. Come puoi vedere dalla foto qui in alto, per gli amanti dei libri è un posto incantevole. Il menu non è molto ampio, ma si mangia discretamente bene. Per cena, ti consiglio 2 ristoranti di natura molto diversa, ma in cui si mangia davvero bene. Il primo è Casa da Feijoada, un locale molto tranquillo e raffinato di Ipanema. Come il nome stesso dice, è qui che poi gustare la classica feijoada brasiliana. È un piatto tipico molto, molto rustico: una zuppa di fagioli neri a base di carne di maiale.

ristorante a rio de janeiro: casa da feijoada

È consuetudine servire ai commensali, delle piccole porzioni di zuppa di soli fagioli con un pimento molto piccante -, in apertura al pasto; confetture dolci e liquori a base di cachaça, in chiusura. Per il resto, il menu propone principalmente una scelta delle migliori carni brasiliane. Tieni presente che una sola feijoada è abbondante anche per 2 persone. I brasiliani, infatti, sono generosi con i contorni a base di riso, patate e verdure.

Se vuoi mangiare ottima carne, ti consiglio di andare al Carretão, che ci era stato consiglio dall’Italia e che abbiamo scoperto essere proprio dietro l’angolo, rispetto al nostro hotel. Il Carretão è una churrascaria, e forse sai già cos’è. Funziona sempre come una sorta di all you can eat in cui paghi un prezzo fisso e mangi quanto vuoi – le bevande sono escluse. Qui ti danno un bottone a due colori, rosso e verde: se lo poggi sul tavolo in verde, il cameriere passa e ti propone la pietanza; se metti il rosso, da te non passa nessuno. Non sei obbligato a prendere tutto, naturalmente! In alternativa, puoi anche ordinare al piatto. Assaggia la picanha, perché è deliziosa!

Sia alla Casa da Feijoada sia al Carretão mangi bene e tanto, spendendo 30/35 euro a persona.

Come muoversi nella città carioca

Per spostarti a Rio De Janeiro ti consiglio 3 mezzi: il taxi, Uber e la metropolitana.

In generale, i taxi in Brasile sono la tua salvezza! Chiaro, sono molto economici per noi italiani: puoi spostarti di sera con una somma equivalente a 4/5 euro. Sono una gran comodità se ti sposti da solo, di sera tardi e verso/da zone non troppo serene di Rio. Per esempio, se vuoi prendere parte a una serata di samba in una scuola, quasi certamente dovrai intrufolarti in una favela. Fai tu! Ti conviene prenderne uno anche quando non sei del tutto convinto del percorso da fare per raggiungere una meta. Le strade di Rio improvvisamente cambiano “faccia” e bisogna muoversi sempre con un itinerario ben tracciato nella mente. Allo stesso modo, ti conviene prendere il taxi anche per/da l’aeroporto internazionale della città.

La spiaggia di San Corrado si trova poco oltre Leblon, quartiere “bene” di Rio De Janeiro, facilmente raggiungibile con la metropolitana.

Non abbiamo mai usufruito di Uber – nemmeno in Europa, al momento! – ma è un sistema ampiamente pubblicizzato in Brasile, in particolare a Rio De Janeiro. Se vuoi spostarti così, fai tutto da smartphone prima di abbandonare l’hotel e vai sul sicuro.

In città non abbiamo preso gli autobus, perché abbiamo sempre preferito spostarci in metropolitana e muoverci poi a piedi attorno ai luoghi di maggiore interesse. Ci siamo spostati senza problemi: la metropolitana è veloce, passa di frequente, ma è affollatissima. All’inizio non è stato semplice comprendere le tariffe dei biglietti, ma è stata colpa mia: non me ne sono minimamente interessata prima di partire. Lì sul posto, abbiamo compreso che la soluzione migliore per noi era la carta GIRO

come spostarsi a rio de janeiro: la metropolitana

Si tratta di una card ricaricabile, che abbiamo comprato nella biglietteria di una stazione e ricaricato di volta in volta. Diciamo che funziona più o meno come la Oyster Card di Londra: fai una ricarica iniziale, così hai a disposizione un credito di base per un certo numero di spostamenti; ricarichi poi presso le macchine apposite o tramite applicazione quando ne hai di nuovo necessità.

E con la città di Rio De Janeiro credo di aver finito. Più in là ti parlerò di Buzios, magari in un blog post completamente dedicato alle piccole località di mare, quelle da vera e propria “vacanza”. La prossima tappa in Brasile non sarà una città, ma un parco naturale. Il parco naturale più spettacolare che abbia mai visto! Stay tuned 😉

Bruna Athena

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.