Home » Viaggi » Italia » Consigli utili per visitare Venezia

Consigli utili per visitare Venezia

visitare venezia consigli utili

Città tra le più spettacolari d’Italia, Venezia ogni anno accoglie numerosi visitatori italiani ed esteri. Vediamo insieme come organizzare in modo pratico il viaggio.

Forse assieme a Roma e Firenze, è la città italiana che tutti desiderano vedere prima o poi. A qualcuno piace tantissimo, a qualcun altro per niente. Comunque sia, è uno dei posti più particolari d’Italia e su questo non credo si possano nutrire dubbi. Sto parlando di Venezia e lo scopo del mio blog post è aiutarti a organizzare il viaggio al meglio con qualche suggerimento pratico.

visitare venezia a piedi e con i mezzi di trasporto

Visitare Venezia a piedi

Il primo dei consigli utili per visitare Venezia proviene dalla constatazione di un fatto: la città va visitata rigorosamente a piedi. Tue gambine a parte, al massimo puoi spostarti in gondola – e ti costa molto caro! – oppure con i vaporetti che attraversano i canali maggiori. Gli autobus provengono invece dalla provincia e dai comuni limitrofi, come Mestre. Dallo spiazzale in cui essi concludono la corsa, si accede a piedi alle isolette della laguna, attraverso un ponticello. Da qui in poi non farai altro che introdurti nelle vie e nei vicoletti, le calle, della Serenissima. È qualcosa di molto suggestivo, tanto che quando si arriva a Piazza San Marco sembra di essere in un’altra città o quasi.

venezia visitare il centro

Naturalmente, per visitare le isole minori devi prendere i traghetti. Nel caso in cui il tuo alloggio si trovi a Mestre o nei dintorni, ti consiglio di acquistare una Venezia Unica City Card  così puoi spostarti senza problemi il servizio di trasporti pubblico di Venezia e accedere a prezzi scontati in vari siti culturali. Se arrivi in aeroporto, ti consiglio di considerare l’opzione con il transfert da/per l’aeroporto Marco Polo compreso. Magari acquistala in anticipo, se invece arrivi alla Stazione di Santa Lucia. Detto questo, il mio consiglio spassionato è quello di camminare, camminare, camminare. Ovvio? No!

visitare venezia ponte di rialto

Venezia è piccola e concentratissima, tanto che possono formarsi dei veri e propri gorghi di persone – una cosa che ho detestato. Ci sono tante cose da vedere “assolutamente”: Piazza San Marco, il Teatro la Fenice, la Basilica di San Marco e il Palazzo del Doge. Ma ci sono anche il Ponte di Rialto, il ghetto ebraico, la Peggy Guggenheim Collection, Murano e Burano, la Giudecca. Il problema è che esistono chissà quante altre cose a Venezia e non le conosciamo. Perché? Perché Venezia è molto turistica a tratti, nella peggiore delle accezioni. In un certo senso, ti sembra tutto molto pre-costruito e abbastanza prevedibile. Ti ho raccontato qualche settimana fa, nel mio post sulle cose divertenti che non farò mai più, che seguire gli itinerari turistici veneziani mi ha dato noia già alla mia seconda visita. Ecco perché ti dico di camminare e di farti trasportare non dalla folla, ma dalla tranquillità e dal tuo istinto. Altrimenti, procurati una guida da viaggio insolita e molto dettagliata!

visitare venezia: il palazzo del doge

Venezia, dove dormire: consigli

Qual è la zona migliore dove alloggiare a Venezia, secondo me? Mestre, perché è comodissima. A suo tempo abbiamo deciso di non prendere una camera d’albergo, bensì un appartamento ed è stata la scelta migliore. A Mestre si trovano piccole case, a prezzi onesti, situate nelle immediate vicinanze delle fermate dell’autobus che raggiunge Venezia in circa 15/20 minuti. È l’ideale non solo per risparmiare, ma anche per allontanarsi dalla caciara che si genera in centro storico. Dai un’occhiata sul sito di HomeAway (prima era Homelidays), noi abbiamo cercato lì e trovato subito quanto ci interessava.

palazzo del doge venezia visita

Come arrivare a Venezia

Con Easyjet l’aeroporto Marco Polo è collegato con Alghero,Cagliari, Olbia, Catania, Bari, Brindisi e Napoli. Volotea collega suddetto scalo con Alghero e Olbia, Bari, Brindisi, Catania, Pantelleria, Lampedusa e Palermo. Questo è per darti un quadro per le compagnie di volo low cost. Altrimenti ti consiglio di dare uno sguardo alle offerte di Italo, poiché con il treno ad alta velocità si può raggiungere Venezia Santa Lucia anche dalle altre grandi città italiane: Napoli, Roma, Milano, Torino, Bologna e Firenze.

mangiare a venezia
Baccalà alla veneziana con polenta.

Con questo ho finito! Vorrei tanto tornare a Venezia, scoprirne i lati più nascosti, percorrendo le vie meno battute. È una città scrigno e va “forzata”. Spero che i miei consigli utili per visitare Venezia possano esserti veramente d’aiuto e se hai domande scrivimi pure. A presto!

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

3 commenti su “Consigli utili per visitare Venezia”

  1. Pingback: VENECIA – VÉNETO: 30 POSTS QUE AYUDAN PARA VIAJAR [2] | Viatges pel Món

  2. Come tutti sanno Venezia è la città più romantica al mondo. So che è una città affollata da turisti ma per fortuna mia non devo fare viaggi così lunghi per visitarla. Io sono da Venezia e sono fiero di esserlo.
    Vi dico già che se volete bere un caffè a Piazza San Marco non vi spaventate dei prezzi anche se sono esagerati. Il turismo è tutto per i veneziani e in particolare per i gondolieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.