Home » Viaggi » Italia » 5 cose da fare quando sei a Reggio Calabria

5 cose da fare quando sei a Reggio Calabria

reggio calabria: cosa vedere

Quest’anno ci siam detti che per l’estate non avremmo avuto particolari esigenze da soddisfare. Non che non avessimo desideri, e figuriamoci! Però avevamo l’esigenza di rispettare un budget basso, questo sì. Quindi ci siam chiesti cosa avevamo voglia di fare. Volevamo il mare e la montagna, una terra in parte non conosciuta da scoprire, un patrimonio culturale da ammirare. La nostra risposta è stata: Calabria! Ed eccomi qui a raccontarti di Reggio Calabria, cosa vedere e cosa fare nella città dello Stretto senza pensarci su due volte. La città è stata la prima tappa del nostro viaggio in auto nella regione. Ti suggerisco di controllare le offerte di Momondo sul noleggio auto, se anche te piacerebbe visitare la Calabria on-the-road.

Reggio Calabria: cosa vedere e cosa fare quando sei in visita

Lo Stretto di Messina: dalle coste calabresi si può vedere l’Etna.

“Ma cosa ci andate a fare a Reggio Calabria!”

Approfitto proprio di questo articolo per farti una domanda. Se stai leggendo questo articolo è perché probabilmente farai un viaggio in Calabria o perché ti incuriosisce a prescindere. Ti chiedo, perché viaggi e ti piace farlo? A me piace perché amo conoscere cose nuove, al di là di quanto esse siano più o meno note a tutti gli altri. Reggio Calabria è una città storica, è stata una colonia greca, conserva capolavori di arte antica e non è in voga. A noi sono bastati tutti questi elementi per sceglierla come prima tappa del nostro viaggio in Calabria, anche se principalmente per visitare la costa. Be’, poi bisogna aggiungere le motivazioni gastronomiche, per me sempre più che valide!

Dormire a Reggio Calabria: La Casa di Luce 2 b&b

Passeggiata al lungomare Falcomatà

Reggio Calabria, cosa vedere: lungomare Falcomatà

A proposito del lungomare di Reggio Calabria, Gabriele D’Annunzio disse che si trattava del “chilometro più bello d’Italia”. Spero che non mi si definisca campanilista, ma temo che D’Annunzio l’abbia affermato prima di aver visto il lungomare di Napoli. In ogni caso, il lungomare Falcomatà è tra i più belli d’Italia. Prima di tutto, è un rifugio sicuro dall’afa estiva, perché è molto ventilato e, per contro, credo che d’inverno faccia davvero freddo. Si sviluppa su più livelli ed è una caratteristica che ho apprezzato molto. Poi sembra di poter toccare la Sicilia con un dito e per me è bellissimo già questo.

Reggio Calabria lungomare Falcomatà

A livello della strada, di libera circolazione per le auto, c’è tanto verde, sono state installate opere d’arte, vi si trovano anche piccoli siti archeologici e, chiaramente, servizi di ristorazione. Questo è sul versante interno, rivolto verso il centro storico della città, al quale si accede attraversando strade laterali, generalmente piuttosto ripide. Questa è un’altra caratteristica di Reggio che mi ha colpita e mi ha ricordato Cagliari, che pur essendo città di mare è, di fatto, una roccaforte su di un’altura. Sul lato mare, c’è il passeggio pedonale; a un grado più basso, ci sono giardini con panchine, ristoranti e bar; infine, al livello inferiore, c’è la spiaggia. I lidi della città si trovano qui e, immagino, sono più adatti per trascorrere una giornata lontano dal caldo: non mi pare possibile fare il bagno. Il lungomare Falcomatà è molto frequentato, e mi pare scontato dirlo, ma farvi una passeggiata è doveroso.

Visita al Museo Archeologico della Magna Grecia

Reggio Calabria, cosa vedere: Bronzi di Riace

Doverosa al massimo grado, però, è la visita al Museo Nazionale della Magna Grecia. Il museo si trova in centro storico e noi l’abbiamo visitato di mercoledì, quando il costo del biglietto è ridotto. È un sito non piccolo, ma che si può tranquillamente visitare in 2 o 3 ore. Certo, dipende anche da quanto si è interessati a vedere reperti archeologici di ogni tipo: tombe, manufatti, gioielli di popolazioni italiche, di coloni greci e delle città romane. A me che ho una spiccata vena “frivola” piace tanto guardare i gioielli che in tempi remotissimi indossavano le donne, per scoprire che abbiamo una passione in comune: le pietre colorate e le spirali!

Reggio Calabria Bronzi di Riace

Ho trovato il museo davvero interessante anche perché segnala l’esistenza di numerosi siti archeologici di tutta la Calabria, nonché grotte e luoghi occupati dall’uomo anche in epoche preistoriche, che non sono così conosciuti e/o pubblicizzati.

Infine, ci sono quei gran bei pezzi di giovanotti, meglio conosciuti come Bronzi di Riace. E non vuoi vederli almeno una volta nella vita? Le statue sono collocate in una sala distaccata, idealmente concepita come conclusione dell’intero percorso museale, alla quale si accede dopo qualche minuto in camera di preparazione. C’è da dire che i Bronzi di Riace sono davvero tra le opere scultoree più stupefacenti che abbia mai visto. La perfezione fisica è solo la caratteristica più evidente dei bronzi, come lo è nel David di Michelangelo. Cosa colpisce, allora, delle opere d’arte che rappresentano uomini esteticamente perfetti? I dettagli del corpo, ma soprattutto del viso. I Bronzi di Riace sono psicologicamente caratterizzati, molto di più degli esemplari statuari di epoca romana, grazie alle espressioni che l’autore ha creato sul loro viso. Stupefacenti, davvero.

Reggio Calabria, cosa vedere: Museo Archeologico

Assaggiare il gelato di Cesare

Qui comincia il percorso goloso a Reggio Calabria. Partiamo dal gelato migliore della città: il gelato di Cesare. Non abbiamo trovato questa gelateria da soli, ma su suggerimento del proprietario del b&b in cui abbiamo alloggiato. Poiché egli ci ha detto che avremmo dovuto assolutamente andare al lungomare Falcomatà, non potevamo anche non allungarci fino alla gelateria di Cesare.

“La riconoscerete subito: è nei pressi della ruota panoramica e c’è sempre una fila lunghissima!”

In effetti è andata proprio così: abbiamo passeggiato fino alla ruota panoramica, ci siamo guardati un po’ intorno e abbiamo notato un chiosco con una lunga fila di persone in attesa. L’insegna diceva “Cesare”. E quindi dopo qualche minuto di pazienza, abbiamo avuto il nostro gustosissimo gelato.

Mangiare il pesce spada

Reggio Calabria, cosa mangiare: panino al pesce spada

Mi dirai che il pesce spada non c’è solo in Calabria, ma più o meno ovunque in Italia. E dici bene, ma di così buono al momento ne ho trovato solo in Sicilia e in Calabria. E sai da cosa te ne accorgi che è proprio buono? Dal fatto che più è preparato in modo semplice, più è saporito. In questo momento a Reggio Calabria e nei dintorni, in particolare a Scilla che ne è la patria, va per la maggiore il panino con il pesce spada. Nella versione tradizionale, il panino con il pesce spada è condito con il cosiddetto salmoriglio: olio, sale, limone, aglio, origano e, talvolta, vino bianco. A me il pesce spada piace tantissimo, per cui l’ho trovato delizioso. Se è di tuo gusto, è una cosa da assaggiare.

Dove mangiare a Reggio Calabria: Ristorante Da Giovanni

Farti avvolgere dalle note agrumate del bergamotto

Reggio Calabria sorbetto al bergamotto

Il bergamotto è un agrume tipico della zona di Reggio Calabria. È molto usato nella cosmesi, come ingrediente per saponi, creme e profumi dalle note intense, ma fresche e agrumate. Me ne sono procurata un distillato, che uso per dare un buon profumo agli ambienti delle casa e al bucato. Da mangiare il bergamotto non mi piace, ma forse a te sì. Sappi allora che a Reggio Calabria trovi il sorbetto e le confetture al bergamotto, ma anche la pasta – devo ancora azzardare! Prova e mi farai sapere! Ti suggerisco di passare da Pizzimenti in centro storico, dove potrai trovare prodotti tipici calabresi a base di bergamotto, come anche quelli al peperoncino e alle cipolle di Tropea.

Con questo ho terminato il mio racconto sulle 5 cose da fare assolutamente a Reggio Calabria. Prossimamente su questo blog, il racconto del viaggio in Calabria proseguirà verso le località della Costa Viola. A presto,

Bruna Athena

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

1 commento su “5 cose da fare quando sei a Reggio Calabria”

  1. Pingback: ITALIA: 70 POSTS QUE AYUDAN PARA VIAJAR [14] | Viatges pel Món

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.