Home » Viaggi » Italia » Puglia in camper, ecco dove andare!

Puglia in camper, ecco dove andare!

puglia in camper

A partire dal Gargano per arrivare fino al Salento, la visita della Puglia in camper è un viaggio di esplorazione tra bellezze naturali, storia e antiche tradizioni.

La Puglia è un paradiso di regione, un tesoro tra arte, storia e natura. Un posto che ti regala emozioni in ogni suo angolo, e il miglior modo per scoprirli tutti è sicuramente su quattro ruote, se non in auto magari in camper. So esattamente quello che stai pensando in questo momento: “Se non ho un camper come faccio?”. Giusta osservazione, ma per fortuna al giorno d’oggi esistono diversi modi per poter realizzare questo sogno, anche senza possedere un camper tuo. Uno di essi è proprio il camper sharing, servizio offerto da piattaforme come Goboony, che mettono in contatto proprietari privati con i viaggiatori, con lo scopo di dare a tutti la possibilità di sperimentare questo tipo di esperienza. Adesso che abbiamo sistemato la questione, che giro vogliamo fare? Per una visita in Puglia in camper, oggi ti propongo un itinerario che va dal Gargano al Salento, passando per Monopoli e Polignano a Mare.

Puglia in camper: aree di sosta nel Parco del Gargano

Il Parco del Gargano è uno splendore! Nella nostra mente c’è l’immagine di un posto di villeggiatura, con case bianche, spiagge stupende e natura impressionante. Basti pensare a Vieste, Monte Sant’Angelo, alle basiliche di Siponto a Manfredonia e alla Foresta Umbra. E ti ho citato solo pochi nomi! In queste zone vengono anche organizzati diversi itinerari per esplorare alcuni punti culmine del parco e che potrai tranquillamente raggiungere in camper fino al punto di incontro.

puglia in camper nel gargano
Basiliche di Siponto, Manfredonia.

Un esempio è quello del bosco parlante, luogo attorno al quale ruotano tanti racconti e storie, dove potrai camminare circondato da edere e pungitopo. Da un punto di vista culinario, inutile dirti che troverai una lista abbastanza lunga di cose da assaggiare; te ne nomino alcune: la capra garganica, il caciocavallo podolico, la pasta fresca e dolci alle mandorle. Se ti stai chiedendo dove fermarti con il tuo camper, ecco qui la risposta: Casa Vacanze Fusillo Rosina, che con la sua fantastica posizione ti darà facile accesso alle città
menzionate sopra. Le piazzole sono tutte circondate da alberi ed equipaggiate con un telo ombreggiante.

Puglia, camping sul mare a Monopoli e Polignano

Una volta girato il parco in lungo e in largo, ti puoi rimettere in strada per dirigerti verso Monopoli, a circa 240 km più a sud. Magari, strada facendo, puoi fare una breve tappa ad Alberobello. Noi abbiamo trascorso a Monopoli 4/5 giorni, ma è possibile visitarla in un giorno, a meno che tu non voglia fermarti di più per
goderti un po’ di mare e relax. In Piazza XX Settembre troverai un mercato colorato e
da qui potrai camminare fino alla Basilica Cattedrale di Maria Santissima della Madia, alta 60 metri e che domina l’intera città, visibile anche dalla bella spiaggia di Porta Vecchia.

puglia camping sul mare
Basilica Cattedrale di Maria Santissima della Madia, Monopoli.

Quello di Monopoli è un centro storico da cartolina, quasi completamente pedonalizzato fino al Castello Carlo V, affacciato sul mare. Puoi combinare la visita di questa città con Polignano a Mare, definita da alcuni come la “Puglia in miniatura”, proprio perché qui trovi, in un solo posto, l’azzurro del mare, il bianco delle case ed il profumo del cibo squisito per le stradine. Da non perdere a Polignano è la Lama Monachile, due pareti di roccia a strapiombo con una piccola insenatura nel mezzo. Un posto forse un po’ turistico, ma che vale la pena visitare. Il Camping Santo Stefano è sicuramente un’ottima scelta per la tua sosta in camper, vicinissimo ad una spiaggia libera dove si trova una scogliera. Troverai comunque tutto quello che ti serve per l’intrattenimento, dal bar al calcetto e ping pong.

camping in puglia: polignano
Lama Monachile, Polignano a Mare

Salento in camper: dove sostare

Il Salento è dove il sole splende tutto l’anno! È una delle mete più ricercate e famose in assoluto, una penisola circondata da due mari: Adriatico e Ionio. Vista la straordinaria bellezza di quest’area, capisco bene l’imbarazzo della scelta e, per aiutarti nella selezione, eccoti alcuni suggerimenti su cosa vedere in base alla mia esperienza e ai racconti di persone a me strette che hanno visitato il Salento in lungo e in largo. Primo posto da vedere è la Grotta della Poesia, che si trova a Roca Vecchia nel comune di Melendugno, ed una delle piscine naturali più belle d’Italia. È formata da due grotte, e una di queste ha una spiaggetta interna e i resti rupestri dell’antica civiltà
dei Messapi. Ti consiglio di fare una scappatella a Otranto, una cittadina davvero graziosa e nei cui dintorni si trovano le cave di Bauxite.

salento in camper: visita alla cava di bauxite
Cava di Bauxite. Credits: Pixabay.

Purtroppo non ho avuto modo di visitarle, ma ho sentito dire che sembra un posto surreale, un’oasi colorata nel deserto. La scelta per l’area di sosta ovviamente varia in base a dove esattamente vorrai andare. Se prendiamo come riferimento Otranto, visto che sicuramente farai un giro per le cave, allora
la scelta ricade su Mulino d’Acqua Boschetto Holiday – sì, un nome un po’ particolare. Qui potrai scegliere piazzole tra prato e terra battuta ben compatta e, attraverso un sottopassaggio ed una scalinata, potrai velocemente arrivare in spiaggia.

In realtà della Puglia ci sarebbe ancora tanto e tanto da scrivere, ma io stessa non ho ancora visitato diverse aree della regione. Per me è sempre un enorme piacere tornarvi, perché possiede tutto quel che mi piace conoscere durante un viaggio: storie, sapori, tradizioni. Chissà, magari per la prossima estate torneremo…

A presto!

 

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.