Home » Viaggi » Italia » Sardegna » Come fare le vacanze in Sardegna low cost

Come fare le vacanze in Sardegna low cost

come trascorrere vacanze in sardegna low cost

Trascorrere delle vacanze in Sardegna low cost è impossibile? Niente affatto! Senza rinunciare alla comodità e alla bellezza delle spiagge, si può organizzare un soggiorno economico sull’isola.

“Vai in Sardegna? Allora hai soldi!”
Credo che non ci sia nulla di più falso! La Sardegna non è solo Porto Cervo, ma tanto di più. Al contrario di come molti pensano, è possibile fare le vacanze in Sardegna low cost e godersela ugualmente. Però è corretto dire che un minimo di spirito di adattamento è necessario: una cosa è desiderare il resort all inclusive e una cosa è accontentarsi senza problemi di una casa vacanze o di un b&b. Insomma, cerchiamo di essere ragionevoli. Fatta questa premessa, in linea di massima i miei consigli di base sono i seguenti:

  1. prenota i voli o la nave con molto anticipo;
  2. soggiorna in grandi centri;
  3. frequenta le spiagge meno note;
  4. acquista in anticipo le escursioni.

In fondo, sono suggerimenti abbastanza scontati. Tuttavia, secondo me sono i principi di base su come risparmiare in Sardegna anche in alta stagione. Ne parliamo subito in modo più approfondito.

Sardegna low cost ad agosto

Nulla è impossibile, nemmeno un soggiorno in Sardegna economico e in pieno agosto. Come è logico, tutto in bassa stagione costa meno. Già, ma non tutti hanno la possibilità di scegliere liberamente quando andare in ferie. Noi siamo abbastanza fortunati, perché riusciamo quasi sempre a organizzare i nostri viaggi verso la fine di agosto. Tutto sommato, però, i prezzi sono gli stessi per tutto il mese. Quel che cambia, ed è significativo, è l’affluenza di persone: è chiaro che verso la fine di agosto ci siano meno bagnanti, ma il bello dell’isola è che ci sono spiagge splendide ovunque! Non si fa troppa fatica a trovare luoghi poco affollati.

Vacanze in Sardegna low cost

In secondo luogo, anche la Sardegna si è adeguato al momento storico: molte strutture ricettive, come case vacanza e bed&breakfast sono disponibili ad accoglierti anche per soggiorni brevi. Molto spesso, sono essi stessi a fornirti il necessario per stare in spiaggia, come ombrelloni e sdraio. Questa è una vera comodità, perché potresti anche optare per la spiaggia libera, senza rischiare di beccarti un’insolazione. Potresti dare un’occhiata alle strutture disponibili in Sardegna su MediaVacanze.com, così da individuare l’alloggio che più si addice alle tue necessità.

Come andare in Sardegna low cost

Sardegna low cost dove andare: Cagliari
La cattedrale di Cagliari

Partiamo da un punto fermo: la Sardegna va girata in auto. Ragion per cui, le possibilità sono due: noleggi l’auto o la moto oppure imbarchi tutto. Detto questo, credo che raggiungere la Sardegna in aereo sia preferibile. Trovi voli low cost di Easyjet e Ryanair che servono Cagliari, Olbia e Alghero.

I porti di Cagliari, Olbia, Arbatax e Porto Torres sono invece collegati dalla penisola da diverse compagnie marittime, come Moby e Grimaldi Lines. Le città collegate con i porti sardi sono Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, Napoli e Palermo

Ti dicevo che trovo più conveniente l’aereo, per una serie di ragioni:

  1. il viaggio in nave può costare anche 500 euro, anche prenotati con molto anticipo – a settembre per l’estate successiva;
  2. gli spostamenti marittimi rubano molto tempo;
  3. le compagnie di volo low cost offrono tariffe davvero vantaggiose;
  4. il noleggio dell’auto è piuttosto economico, sempre se preso con un certo anticipo.

In altre parole, facendo due conti, ci siamo resi conto che con la nave avremmo speso poco di più, ma avremmo viaggiato con maggiore scomodità e perdendo del tempo. Poiché da Napoli si vola su Cagliari ad orari molto buoni, abbiamo preferito l’aereo e il noleggio auto in loco. Si tratta di una soluzione che consiglio.

Vacanze in Sardegna dove costa meno

vacanze economiche sardegna nord
Spargi, arcipelago di La Maddalena.

Abbiamo appurato che la Sardegna non è solo Porto Cervo e Costa Smeralda. Puoi immaginare che i prezzi più elevati li trovi nelle località più esclusive, da Nord a Sud. Esistono però città e cittadine molto comode per dormire a prezzi convenienti e raggiungere le più belle spiagge in pochi minuti di auto:

  1. Alghero – Alghero è facile da raggiungere perché è servita dall’aeroporto e non dista molto da Porto Torres, la quale è sì un porto, ma dai prezzi più elevati;
  2. Castelsardo – Uno dei più bei borghi sul mare della Sardegna, Castelsardo si trova all’estremo nord dell’isola ed esattamente a metà strada tra l’Asinara e l’arcipelago di La Maddalena. Ne ho scritto in modo più approfondito, a proposito della Sardegna del Nord;
  3. Dorgali – La cittadina non ha particolari attrazioni, ma è parecchio vicina a Cala Gonone e alle bellissime cale del Golfo di Orosei. Si trova nel cuore della Barbagia, un’area in cui si respira tutta l’autenticità della Sardegna. Location più che consigliata per visitare spiagge splendide e il territorio circostante;
  4. Cagliari – Cagliari è una città affascinante, che purtroppo ho visto di fretta e furia. Gode delle sue spiagge cittadine, ma è un’ottima base di partenza per un tour dell’estremo sud dell’isola. Si tratta, dunque, di quel buon compromesso tra chi vuole andare al mare e chi preferisce la città. Ti consiglio di leggere il blog post di Viaggia come il Vento per scoprire cosa fare a Cagliari.
dove andare in sardegna: la barbagia
Orgosolo, la città dei murales, è visitabile da Dorgali

Di seguito, ti segnalo le strutture in cui abbiamo alloggiato durante il nostro primo viaggio in Sardegna:

Cagliari: Superpanoramico e  B&B Leo. Il primo è un b&b molto vicino al centro storico di Cagliari, quindi ottimo per esplorare la città. Il secondo è meno centrale, ma molto grazioso e gestito da persone accoglienti e molto gentili.

Castelsardo: il B&b Il Palloncino  è molto vicino alle spiagge e ai parcheggi più ampi di Castelsardo, piccolo ma nuovo.

Dorgali: il Traditional Sardinia è un b&b comodo, per stare a Dorgali e visitare la Barbagia. Ha il vantaggio di essere essenziale, pulito ed economico, nonché di disporre di parcheggio auto.

E con questo ho concluso. Ti informo che, salvo imprevisti, per l’estate del 2020 abbiamo programmato un nuovo viaggio in Sardegna. Ragion per cui, alla fine dell’estate avrò anche altro da raccontarti! A presto,

Bruna Athena

2 commenti su “Come fare le vacanze in Sardegna low cost”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.