Home » Viaggi » Europa » È successo davvero? Due storie vere e una storia fake

È successo davvero? Due storie vere e una storia fake

è successo davvero in viaggio tag

Buongiorno lettore! Oggi partecipo al simpatico tag #èsuccessodavvero, creato da A Tourist Abroad e nel quale sono stata taggata da L’Orsa Nel Carro. In questo blog post ti racconto tre storie di viaggio, di cui due vere e una falsa – e devi trovarla, ovvio! In basso, ti lascio tutti i dettagli per partecipare al tag, ma sappi che non ho voglia di taggare nessuno in particolare: confido sul fatto che qualcuno si sentirà ispirato e vorrà partecipare. Pronto?

tag è successo davvero

Gentiluomini olandesi

Ah, i Paesi Bassi: la libertà, la disinibizione! Mr. S ed eravamo ad Amsterdam e avevamo trascorso la serata a Piazza Rembrandt, dove si concentra un bel po’ di gioventù in cerca di sballo. Dopo una serata piacevole a tutta birra, abbiamo deciso di ritirarci nel nostro hotel a Piazza Dam, facendo una passeggiata per il centro. Gira e rigira, ci siamo ritrovati più o meno al Mercato dei Fiori, a negozi tutti chiusi ovviamente. Ben presto ci siamo accorti di essere circondati da una compagnia piuttosto allegra di gentiluomini, i quali avevano bevuto davvero tanto. Era evidente dalle loro lunghe, lunghissime pipì. Sì, hai letto bene. Soggetti di rara eleganza, andavan per le vie preannunciati dai loro vivaci fiotti d’urina, che spargevano agli angoli delle strade e sulle saracinesche dei negozi. Eravamo nel bel mezzo di una coreografia urinaria.

È successo davvero?

Assassin sirtaki

Torno alla mia bella Santorini e alla mia meravigliosa figura di pupù, che ha chiuso la vacanza greca. Sull’isola, per consuetudine, di venerdì sera nei locali si canta e si balla musica tradizionale. Per una serata, solo melodiose e malinconiche chitarre, calici di vino greco e persone allegre. L’ultima nostra sera a Santorini era proprio di venerdì, così quando siamo usciti abbiamo trovato un locale dove assistere alle danze. Mr. S mi incitava a ballare, perché mi si leggeva in faccia che ne avevo voglia – ero incantata! – ma mi lasciavo pregare: sono una gran timidona. Alla fine, ho lasciato che i presenti, quei greci vivaci e socievoli che amo tanto, mi convincessero a ballare. Così, faccio i miei quattro passi di sirtaki e, secondo te, non inciampo e finisco sulla donna al mio fianco, che spinge quello accanto a sé, che si tira la vicina di danza, la quale a sua volta si aggrappa alla tovaglia del tavolo più vicino, che al mercato mio padre comprò? Bruna, la tua esperienza con il sirtaki finisce qui!

È successo davvero?

Bambina a 24 anni

Torniamo indietro al 2010, quando una giovincella Bruna visitava per la prima volta la Liguria. Eravamo con amici a Diano Marina, di fatto a due passi dalla Francia e dal Principato di Monaco. Abbiamo deciso di andare a vedere Montecarlo, che, come forse sai, è famosa per i suoi casinò. Naturalmente, ne volevamo visitare uno. Immagina la scena: Mr. S e gli altri erano davanti a me, sono entrati nel casinò senza alcun problema, mentre io vengo inaspettatamente bloccata all’ingresso – e loro non ci hanno fatto caso. Immagina la mia faccia spaventata, davanti a quell’uomo che mi blaterava qualcosa in francese, di cui non capisco un accidenti! Nel panico più totale e convinta che mi avrebbero arrestata per aver fatto chissà cosa, ho richiamato Mr. S e amici, che mi hanno spiegato che il signore voleva solo vedere la mia carta d’identità. In altre parole, il tipo non era convinto che fossi maggiorenne. Questo è quel che succede quando hai 24 anni, ma ne dimostri 17.

È successo davvero?

Bene, ora dimmi: qual è la storia fake? Voglio vedere se indovini!
Ecco le regole del gioco:

  1. Usa nel post l’immagine del tag originale, che trovi in questo post.
  2. Nomina l’ideatore del tagA Tourist Abroad, inserendo il link al blog.
  3. Inserisci tra i tag dell’articolo #èsuccessodavvero
  4. Racconta le 3 cose più strane che ti sono successe in viaggio: 2 vere, 1 inventata.
  5. Inserisci alla fine di ogni racconto la frase “…è successo davvero?
  6. Tagga almeno 5 blog!
  7. Prima di giocare, cerca di indovinare quale delle 3 cose raccontate nel post di chi ti ha taggato è falsa!

 

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

2 commenti su “È successo davvero? Due storie vere e una storia fake”

  1. Ciao Bruna! Allora considerando che con la pipì i Paesi Bassi hanno molta familiarità (vedi il manneken pis di Bruxelles) io dico che la prima è vera. La seconda carambolata è divertentissima ma forse è falsa perchè due figure di pupù in una sola soluzione sono troppe, no? 😛
    La terza è vera perchè dimostri diciottanni anche ora! 😉
    A presto e grazie per aver partecipato! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.