Home » Lettere » Lettera alla scrittrice » Lettera alla (non) scrittrice Eloisa

Lettera alla (non) scrittrice Eloisa

Cara Eloisa, lo so che non sei propriamente una scrittrice. Hai scritto delle bellissime lettere, tuttavia: mi piacerebbe che le persone ti conoscessero.

Eloisa, il tuo amore per Abelardo era un amore rivoluzionario in tutti i sensi. L’ho sempre trovato così romantico! Abelardo era un monaco, era il tuo maestro, era molto più grande di te. Accipicchia Eloisa, ti sei concessa giovanissima ad un amore in tutti i sensi scandaloso! Eri intelligente, sveglia, studiosa; eri una donna passionale: hai amato Abelardo per tutta la vita, anche quando la sorte vi ha separati.

«Al mio signore, anzi padre, al mio sposo anzi fratello, la sua serva o piuttosto figlia, la sua sposa o meglio sorella… ti ho amato di un amore sconfinato… mi è sempre stato più dolce il nome di amica e quello di amante o prostituta, il mio cuore non era con me ma con te».

Le vostre lettere sono piene di affetto e di malinconia: le ho trovate commoventi. Sei sempre stata più tu la ribelle, quella che mal sopportava la vita monastica. Ripensavi ai momenti di passione vissuti con Abelardo, mentre le monache attorno a te cantavano il rosario: sei una creatura adorabile, Eloisa.

eloisa

Abelardo mi dava ai nervi, mentre lo leggevo: come faceva ad essere così freddo!? Oddio, ne ha subite di conseguenze lui, con questo suo amore per te. Tuttavia, mi irritava! Evidentemente, era lui il razionale della coppia; nella mia, non sono io la portatrice di questa componente. Ci somigliamo, Eloisa.

Sei stata impetuosa, ma anche una donna molto colta! Del resto, tu ed Abelardo siete stati una cosa sola: anche nella fede e nel pensiero. Mi rendo conto che le lettere siano di difficile comprensione per chi non ha confidenza con la teologia, la logica e la filosofia: ma questo è il bello! In poche pagine, c’è un concentrato di sensualità e di razionalità fuori misura. Ho sempre fatto il tifo per voi, poi le cose sono andate come sono andate.

In ogni caso, vi siete amati per sempre e questo è ciò che conta. Dovrebbero leggervi tutti! Ciao Eloisa,

Bruna

3 commenti su “Lettera alla (non) scrittrice Eloisa”

  1. Pingback: bla bla blogger 14 marzo 2016 - Social-Evolution di Paola Chiesa

  2. Pingback: #LetteraAlloScrittore: una parziale rivalutazione di D’Annunzio – paroleombra

  3. Pingback: Lettera allo scrittore: una parziale rivalutazione di D'Annunzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.