Home » Viaggi » Europa » Santorini: consigli per vacanze low cost

Santorini: consigli per vacanze low cost

santorini vacanze low cost

Santorini low cost: consigli utili per trascorrere una vacanza economica nell’isola greca.

Santorini ci è rimasta nel cuore. Forse non è nemmeno la più bella, ma ci ha ammaliati. So che è una delle isole più costose della Grecia, per cui non sembrerebbe la destinazione più adatta per vacanze a budget ridotto. Però a me piacciono le sfide e oggi voglio darti alcuni consigli per una vacanza low cost a Santorini. Sì, si puoi fareeee!!!

Vacanza a Santorini: consigli utili per piccoli budget

Senza dubbio, rispetto alle altre isole della Grecia, Santorini è più costosa. Di solito chi sceglie di fare una vacanza in Grecia ha una certezza: godrà delle acque più belle del Mediterraneo a un costo decisamente basso. La matematica non è un’opinione: una settimana a Ischia o in Sardegna ti viene a costare molto di più di una settimana a Zante o a Rodi.

santorini fira
Santorini è un’eccezione, assieme a Mykonos. È conosciuta come meta per vacanze di coppia e all’insegna del lusso; il tramonto di Oia è tra i più ammirati al mondo. L’idea delle persone è che sia un’isola per vacanze esclusive, quindi non alla portata di tutti. Be’, non è affatto così! Ricorda che quando si organizzano viaggi e vacanze, bisogna essere organizzati e farsi furbi. A Santorini non spendi poco come a Corfù, ma sicuramente passi una bella settimana al mare senza prosciugare le tue finanze. Una settimana intera ha un costo base di circa 400 euro (volo+soggiorno).

Santorini: quando andare

Sto per dire una cosa non ovvia, ma di più: Santorini costa meno ed è più godibile in bassa stagione. È nel bel mezzo del Mare Egeo, per cui le temperature sono alte. Puoi andare al mare a partire da maggio e fino a settembre inoltrato, se non addirittura ottobre. Se dai uno sguardo sulla mappa, noti che l’isola è più o meno all’altezza di Tunisi: fa caldo, credimi, e benedirai il vento!

vacanze santorini oia

Noi siamo stati lì tra fine agosto e inizio settembre: è uno dei periodi migliori per fare vacanze economiche a Santorini, anche perché le spiagge non sono affollate e le città maggiori sono ancora vivaci. E credimi anche su questo: se ai primi di settembre guardare il tramonto a Oia è un’impresa non da poco, ad agosto è un’impresa titanica. Con ragionevole anticipo, e se ti è possibile, valuta date tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, fine agosto e settembre.

Dove alloggiare a Santorini

Fira e Oia sono i luoghi più interessanti di tutta l’isola. Come ti dicevo, la vita notturna in questi centri maggiori è vivace e i negozi sono aperti fino a molto tardi. Tutto questo si paga, e non poco, per cui alloggiare a Fira oppure a Oia non è per nulla economico. In realtà, non ti consiglio di prendere una sistemazione nelle città maggiori anche perché sono scomode: entrambe si trovano sui punti più alti dell’isola, che è di origine vulcanica e quasi prevalentemente rocciosa. Questo vuol dire che per andare al mare devi prendere la funicolare.

spiagge santorini

Per contenere i costi, ti conviene alloggiare nelle località minori nella zona sud di Santorini. Qui il litorale è basso, per cui a mare puoi andare a piedi e i prezzi delle sistemazioni sono più accessibili. Siamo stati a Perissa e te la consiglio vivamente! È una località super comoda: ci sono negozi, supermercati, noleggio moto e buggy, ristoranti e bar, spiagge attrezzate e spiaggia libera. A Perissa la mattina ti svegli e in 2 minuti a piedi sei al mare; la sera esci, passeggi e sorseggi un cocktail. Perissa è perfetta anche perché da lì:

  • organizzi gite in barca (visita a Red Beach e White Beach, escursione alle isole della caldera)
  • raggiungi Fira e Oia in 20/30 minuti di autobus
  • arrivare facilmente all’aeroporto

Sempre per restare nella filosofia di Santorini low cost, ti consiglio di dormire in uno studios. Gli studios sono dei piccoli appartamenti, che solitamente fanno parte di un complesso più articolato.

dormire a santorini studios

Sono comodi perché talvolta dispongono di un piccolo angolo cottura: non ti dico di metterti a cucinare, ma quanto meno di prendere in considerazione la possibilità di preparare, all’occasione, pranzo e cena al volo. Noi abbiamo alloggiato presso lo Studios Irineos, una sistemazione semplice e pulita, a pochi passi da Perissa Beach. I gestori sono delle persone simpaticissime e se ti metti d’accordo con loro vengono anche a prenderti all’aeroporto.

vacanze santorini perissa

Ad ogni modo, a Perissa ci sono i lidi e la spiaggia libera. Molti di questi lidi ti offrono due lettini e l’ombrellone per circa 10 euro a coppia. Talvolta non paghi i servizi in spiaggia se prenoti il pranzo presso di loro.

santorini cosa mangiare

Da sud verso nord, il litorale orientale va facendosi via via più roccioso. Ci sono tantissime spiagge, ma distanti dai centri abitati, che sono per lo più interni. Dormire in questi villaggi ti tiene lontano dalla folla, ma anche dal mare, che devi raggiungere necessariamente con un mezzo di trasporto autonomo. È per questo che ti consiglio di andare in un posto che ti permetta di andare al mare a piedi e da cui puoi spostarti per raggiungere le altre parti dell’isola.

Come muoversi a Santorini

Da Perissa non hai problemi a muoverti verso i centri d’attrazione turistica e l’aeroporto, tanto che potrei tranquillamente affermare che non c’è bisogno di noleggiare scooter o buggy. Fira e Oia si raggiungono con gli autobus in pochi minuti di corsa. I collegamenti però sono frequenti, ma non sempre sono puntuali. A volte gli autobus sono affollati e i greci non sono un granché con l’organizzazione.

santorini trasporto
Asinello: non te lo consiglio per spostarti, povera bestiola!

Noleggiare un mezzo di trasporto per una settimana intera ha i suoi costi, per cui valuta bene: che budget hai? in quale zona alloggi? cosa vuoi vedere?

Per visitare i villaggi più interni o altre località minori della costa il noleggio di un mezzo è obbligatorio: gli autobus effettuano solo fermate nei villaggi principali. Ergo, pianifica i tuoi spostamenti!

I prezzi di Santorini sono alti, se confrontati con quelli delle altre Cicladi e delle isole Ioniche. Per quel che riguarda il costo della vita, stiamo sui livelli a cui, ad esempio, noi napoletani siamo abituati – e Napoli non è una città costosa. Ti faccio un esempio: un cocktail a Perissa lo paghi 7/8 euro e una cena non supera i 15/20 euro – compreso il dolce e il vino. Non trovi prezzi così esagerati ed è per questo che continuo a dirti che è tutto relativo agli standard greci. Tirando le somme, ed è proprio il caso di dirlo, a Santorini puoi andarci anche se non sei Briatore! A presto,

Bruna Athena

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

8 commenti su “Santorini: consigli per vacanze low cost”

  1. Io non lo sapevo che fosse così “chiccosa”, infatti un po’ ci sono rimasto a vedere i prezzi degli alloggi pensando ad una Grecia economica. Una volta lì ho capito perché ci fossero quei prezzi. Però a risparmiare si può, hai ragione. Isola bellissima comunque.

      1. Ciao, siamo una coppia con un neonato, meglio Perissa o Kamari? Partiamo tra fine agosto ed inizi settembre e vorremmo usare l’auto il meno possibile, noleggiarla solo qualche giorno…quindi vorremmo stare dove c’è un po’ di tutto, dalle spiagge ai ristoranti. Grazie mille

        1. Ciao Elena! A Kamari non sono stata, se non di passaggio all’aeroporto. Perissa è molto comoda: studios e alberghi, soprattutto nel periodo in cui pensate di andare – lo stesso in cui sono stata io – sono più economici; le spiagge sono vicinissime, per cui si raggiungono facilmente a piedi, i lidi sono tutti attrezzati e dai prezzi onesti; da lì partono gli autobus per visitare Oia e Fira, c’è ogni genere di negozio. Vi consiglio di verificare solo la possibilità di usufruire del trasfert da e per l’aeroporto. Se vuoi altre info, chiedi pure. Grazie per essere passata di qui

  2. Pingback: Red beach e White beach Santorini da Perissa beach

  3. Pingback: La magia del ricordo: i ricordi di viaggio più belli - Il Mondo di Athena

  4. Pingback: Cosa vedere a Santorini in una settimana - Il Mondo di Athena

  5. Pingback: Dove vedere il tramonto a Santorini Oia e Fira - Il Mondo di Athena Viaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.