Home » Lettere » Lettera alla scrittrice » Lettera a Nancy Mitford

Lettera a Nancy Mitford

lettera alla scrittrice nancy mitford

Cara Nancy,

non ti avrei mai conosciuta, se non mi fosse venuto lo sghiribizzo di sfogliare un giornale. È una cosa che non faccio spesso: è un mio difetto. Quando mi è capitata sott’occhio la notizia dell’uscita del tuo libro L’amore in un clima freddo, mi sono incuriosita. Ho acquistato il libro appena ho potuto, ti ho letta e mi sei piaciuta tantissimo!

La tua penna è raffinata e misurata, mi ha un po’ ricordato la Jane Austen giovanissima, quella di Lady Susan. Detto questo, non c’è dubbio alcuno: sei stata molto English, e nel modo migliore possibile.

Delle tue storie mi piace la sottilissima vena ironica, che può essere colta solo leggendo attentamente tra le righe. È ironia che arriva senza che tu possa accorgertene, come il sorriso che in te inevitabilmente genera. Ecco, leggerti è ridacchiare continuamente fra i denti, riflettendo con distacco sulle stranezze delle persone. Il tuo non è un modo esplicito di dire le cose, bensì spogliare con eleganza, senza nascondersi dietro a un dito.

Nancy, di te si sa poco. Ho letto qualcosa della tua vita e solo grazie alla fortuna. Sembra che trovi spazio solo negli approfondimenti letterari dei giornali. Forse sei di nicchia? Potremmo ritenerlo anche un bene. Ad ogni modo, mi ha colpito sapere che hai condotto uno stile di vita piuttosto libertino, nel pieno dei suggestivi anni ’30. Era una prerogativa tua e delle tue sorelle, vi ha rese famose, ma di certo non vi ha risparmiato incomprensione. Ti immagino allegra eppure introversa, sarcastica non cinica, come le figure femminili che ho preferito nei tuoi romanzi. Leggera, piena di vita, totalmente incompresa. Be’, chiaramente: non si capisce mai perché una donna debba sprizzare libertà e vitalità da ogni poro. Storie di un tempo, storia di tutti i giorni.

Da tua estimatrice, posso solo consigliare agli amanti della lettura la tua opera, che mi ha fatto riflettere e divertire. Saper fare entrambe le cose non è di certo abilità di tutti, anzi. Voglio leggerti ancora, Nancy.

Alla prossima avventura,

Bruna

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.