Home » Viaggi » Europa » Un giorno a Tübingen: a passeggio lungo il fiume Neckar

Un giorno a Tübingen: a passeggio lungo il fiume Neckar

visita a tubingen germania foresta nera

Quando devo descrivere Tübingen – in italiano Tubinga – uso una sola parola: bomboniera. Tübingen è una cittadina adorabile, ideale per trascorrere una giornata. Dico così perché io ci sono stata per ben due volte, ospite del mio fidanzato in Erasmus, e posso dire che è decisamente diversa da una città di grandi dimensioni, con altri ritmi.

tubingen_neckar

Tübingen è nel Baden- Württenberg, a pochi chilometri da Stoccarda e non è poi così distante dalla Foresta Nera. Si tratta di uno degli stati federati tedeschi tra i più ricchi, sorge al sud della Germania, ad ovest della Baviera. Con poco più di un’ora di aereo si giunge a Stoccarda e un autobus, in circa 45 minuti, ti porta in questa splendida cittadina universitaria.

Tübingen, nonostante sia frequentata prevalentemente da studenti, ha un ritmo di vita lento, quieto e, assieme, uno stile di vita elevatissimo. Quando sono andata via dopo la mia seconda visita, i miei pensieri sono stati: mi mancherà, voglio tornarci, non ci vivrei mai. Già, per me che sono abituata ad una metropoli, alla fin troppo caotica e disordinattubingen_centroa Napoli, Tübingen è anche fin troppo tranquilla.

Altre località del Baden- Wüttenberg, come Heidelberg, e anche altre città minori della Baviera, come Norimberga, sono decisamente più vivaci e attive. Tuttavia, non c’è giornata più rilassante come una giornata trascorsa a Tübingen, città tra l’altro legata a tante personalità della cultura tedesca ed europea: Goethe, Hölderlin, Hegel, Keplero, Alzheimer, Hesse.

 

Sarei stata per ore a passeggiare lungo il fiume Neckar, sotto le rosse foglie degli alti platani, a rincorrere anatre e cigni. Il centro di Tübingen ha quell’aspetto tipico tedesco che io amo trovare nelle città della Germania; per quanto piccola la città ha tantissimi locali, bar e ristoranti, di cui molti a conduzione italiana. Insomma, una passeggiata in questo posto è davvero un toccasana, ti fa dimenticare la frenesia quotidiana e consiglio di andarci in primavera, quando il tempo è mite ed è possibile organizzare una gita in barca sul Neckar.

Tubinga

Ti suggerisco, anche, di visitare Tübingen se hai intenzione di fare un tour del land e, tra le altre cose, ti consiglio di provare due piatti tipici: le wilde Kartoffeln e la schwarzwälder Kirschtorte. Beh, prima di tutto dimenticati della dieta! Le wilde Kartoffeln sono…patate. Dirai che in Germania questo si mangia, ma le wilde Kartoffeln sono non buone, sono deliziose e ultra caloriche! Si tratta di patate con buccia, passate al forno e in padella con lo strutto: una roba di cui non ti dimenticherai mai più, te lo garantisco! La schwarzwälder Kirschtorte, ovvero la torta della Foresta Nera, alias quel capolavoro di torta mille strati di panna e cioccolato e ciliegie! Le ciliegie non mi piacciono, ma gli immensi strati di panna e cioccolato sì! Ho avuto la fortuna di averne una tutta intera, che ovviamente non ho mangiato da sola: è stata il mio regalo di compleanno.

torta_foresta_nera

La schwarzwälder Kirschtorte la puoi trovare in qualsiasi pasticceria e anche nei ristoranti tipici. Una deliziosa coppa gelato che richiama la torta l’ho mangiata al Neckarmüller (Gartenstraße 4, 72074 Tübingen): questo locale è situato proprio lungo la riva del fiume Neckar, molto panoramico e ha prezzi medi, l’aspetto è molto moderno e d’estate permette di stare all’aperto. Le wilde Kartoffeln le ho mangiate al Marquardtei-Schnitzelakademie (Herrenberger Str. 34, 72070 Tübingen), un tipo di ristorante un po’ più tipico: piatti di carne, tanta birra e le wilde! Per quanto riguarda la biraa, basta che tu vada in un pub qualsiasi e ne troverai di tedesche! Ricorda, però, che nei locali tedeschi si può fumare: troverai la nebbia!

Caro viaggiatore, adesso m’è venuta una gran fame! Spero che questo giornata a Tübingen ti sia piaciuto, alla prossima!

Bruna Athena

 

 

 

5 commenti su “Un giorno a Tübingen: a passeggio lungo il fiume Neckar”

  1. Pingback: bla bla bloggers 11 aprile 2015 - Social-Evolution di Paola Chiesa

  2. Pingback: Liebster Award Viaggi: le risposte di Athena - Il Mondo di Athena

    1. Eh ma anche queste foto sono piuttosto vecchie. Se dai un’occhiata a quelle fatte dal viaggio a Lione in poi, si vede che sono fatte con un pochino più di criterio. Detto questo, mi piacerebbe ritornare da quelle parti e vedere la Foresta Nera!

  3. Pingback: 3 città francesi da visitare in primavera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.