Home » Viaggi » Italia » Piemonte » Un giorno (di Pasqua) a Torino: visita alla Basilica di Superga

Un giorno (di Pasqua) a Torino: visita alla Basilica di Superga

Cosa puoi fare nel giorno di Pasqua a Torino? Puoi alzarti di buon mattino e andare a visitare la Basilica di Superga. Questa dista dal centro della città una decina di chilometri, ma è facilmente raggiungibile con i mezzi di trasporto pubblico anche nei giorni di festa.

Anche a Pasqua, dunque, puoi tranquillamente raggiungere Superga dal centro di Torino, l’importante è prendere una linea che vada in direzione della stazione Sassi. Da da Piazza Castello puoi prende il numero 15, dalla Stazione di Porta Nuova o da Piazza Vittorio Veneto puoi prendere il numero 61 o il 68. Poiché è un giorno di festa non trovi traffico – Torino è molto tranquilla nelle zone non centrali – e in circa 15 minuti arrivi alla stazione Sassi.

 

Da Sassi, per salire in cima alla collinetta su cui si erge la Basilica di Superga, devi prendere un simpatico trenino: la Cremagliera Sassi-Superga. Il costo è contenuto, ti conviene acquistare assieme il biglietto a/r. In pochi minuti, attraversando il verde fitto della collina, giungerai nei pressi della Basilica. Questa, vista da fuori, potrebbe sembrare nulla di speciale, ma in realtà ha diverse cose da visitare.

Probabilmente in Basilica non potrai circolare in totale libertà, perché ci saranno le funzioni religiose. La tradizione vuole che al termine della Santa Messa vengano distribuiti piccoli mazzi di fiori benedetti: ho portato con me il mio ricordo “santo”.

 

Puoi visitare la cupola, le tombe e gli appartamenti reali, ti lascio il link del sito ufficiale di Superga, così potrai consultare orari e prezzi aggiornati. Per il resto, Superga è circondata dal verde: puoi fare una passeggiata per ammirare la natura e lo splendido panorama di Torino – spera che non ci sia foschia, così potrai vedere nitidamente le Alpi, sullo sfondo. Una gita alla Basilica di Superga è l’occasione di conoscere l’arte, la storia e, assieme, di concedersi qualche momento in tranquillità nel verde e, se il tempo permette, di stare un po’ al sole. L’ho trovata una gita davvero piacevole!

 

Ora ti consiglio un posto in cui andare a pranzare/cenare, in centro. Devi naturalmente rifare lo stesso percorso che hai fatto all’andata, raggiungere quindi Piazza Castello oppure Piazza Vittorio Veneto. Devi giungere al Bistrot Turin, che è situato esattamente sotto i portici di Via Po. Questo è un ristorante/wine bar, che ha il difetto di avere prezzi mediamente alti ma il grandissimo pregio di offrire piatti tipici della cucina piemontese, accompagnati da una carta dei vini da urlo – siamo in Piemonte, che lo diciamo a fare!

Spero che questa gita a Superga ti sia piaciuta, buon viaggio!

Bruna Athena

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

4 commenti su “Un giorno (di Pasqua) a Torino: visita alla Basilica di Superga”

  1. Pingback: Prossimo obiettivo? Torino e il Salone Internazionale del Libro - Il Mondo di Athena

  2. Pingback: Visitare Torino e il Salone Internazionale del Libro di Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.