Home » Viaggi » Italia » Puglia » Un giorno nel Gargano: Vieste e la Foresta Umbra

Un giorno nel Gargano: Vieste e la Foresta Umbra

Oggi desidero parlarti dell’ultimo posto che ho visitato nella bellissima Puglia, il Gargano. Questa è stata una tappa veloce: eravamo di ritorno da una vacanza ad Ostuni e non ci andava di ritornare a casa senza esplorare qualcos’altroLa Puglia, a dire il vero, l’ho girata davvero parecchio e non mi stanca mai!

Gargano Puglia

Il Gargano è un posto unico, inconfondibile: rocce chiare, vegetazione fitta, mare color smeraldo. Certo, raggiungerlo è un po’ arduo: giungendo da Bari, procedi per diversi chilometri su curve. Ne vale la pena perché il panorama è mozzafiato. E se fa caldo, anche se hai paura delle altezze, ti vien voglia di tuffarti. Credimi, io sono proprio una fifona, ma quando attorno a me c’è la Bellezza della Natura, col cavolo che non mi arrampico fino al punto più strategico per scattare una foto!

Il Gargano ti si presenta quasi come un posto deserto, almeno fino a quando non giungi in una delle sua località turistiche più rinomate, Vieste per esempio. Vieste ha un piccolo centro storico: viuzze strette e lunghe, piccole piazze, postazioni panoramiche. Vieste la si vive al meglio in bassa stagione, a fine agosto o ad inizio settembre, quando non c’è folla e puoi tranquillamente immergerti nella vita del centro storico ed entrare nei suoi negozietti di souvenir e artigianato.

Credo che una delle cose più spettacolari del Gargano sia la Foresta Umbra. Mi è capitato di percorrerla ritornando verso la Campania: mi ha incantata. Bisogna fare delle premesse: l’apprezzi se non soffri troppo le curve, se ti affascinano i boschi e se ami gli incontri inaspettati con le volpi. Beh, in verità la volpe l’ho vista anche sull’Etna, ma poteva mancare la volpe della Foresta Umbra? Fermarsi sulla strada e avvicinarla, non ha prezzo!

Saluti dal Gargano!
Saluti dal Gargano!

Ah, dimenticavo, apprezzi la Foresta Umbra se non hai paura del buio: e secondo te perché si sarebbe poi chiamata così? Sembra un luogo incantato, forse lugubre, ma molto affascinante, quasi da fiaba: a me ha fatto venire alla mente La Bella e La Bestia.

Questa nel Gargano è stata una breve avventura, ma è stata una delle più carine e divertenti che ho fatto! Al prossimo racconto di viaggio,

Bruna Athena

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

9 commenti su “Un giorno nel Gargano: Vieste e la Foresta Umbra”

  1. sono salentina, e confesso che il Gargano ha un fascino tutto particolare, differente,ad esempio, da luoghi come quelli della parte più meridionale della regione. Il Gargano ha un fascino ritroso, un po’ selvatico, assolutamente da provare. sono anni che mi riprometto di ritagliarmi una vacanza da quelle parti in un periodo che amo particolarmente, l’inizio di settembre. spero di farcela, prima o poi 🙂

  2. Pingback: Ostuni, vacanze in Puglia ed ospitalità

  3. Molto bello il Gargano, una zona completamente diversa dal resto della Puglia, anch’essa bellissima! La foresta umbra non l’ho attraversata.. è una buona motivazione per tornare, no!? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.