Home » Senza categoria » Vacanze estive per il blog

Vacanze estive per il blog

vacanze blog

Iniziano le vacanze estive per il blog: poche pubblicazioni ad agosto, per migliorare questo spazio e aver più tempo per lo studio.

Buongiorno lettore, ormai luglio è agli sgoccioli e io ne sono tremendamente contenta. Agosto è per me un po’ come il sabato del villaggio: precede settembre, un periodo dell’anno che adoro perché tutto quasi torna alla normalità.

Diciamo pure che settembre è il mio personale gennaio e agosto è quel mese che mi prepara a un nuovo inizio.

Tutte queste chiacchiere per dire cosa? Per dire che durante il mese di agosto pubblicherò di meno e per due motivi:

  1. sei in vacanza e mi pare giusto che tu possa godere dei tuoi momenti di relax, anche prendendo distanza dal mondo virtuale – leggilo anche come consiglio: staccati dallo smartphone, per un po’;
  2. voglio apportare dei cambiamenti al blog e ho bisogno di studiare.

La scrittura ti assorbe completamente: rallenta!

Eh caro mio, la scrittura è una signora che vuole tutta l’attenzione per sé: è monopolizzatrice. Invidio tanto, e in senso buono, tutti quelli che riescono a scrivere fiumi di parole e contemporaneamente riescono a studiare, portare avanti 100 progetti e via dicendo. Questa è una cosa che a me non riesce, per cui preferisco approfittare di questo rallentamento estivo per:

  1. riorganizzare il menu del blog e rendere la navigazione del sito più intuitiva;
  2. mettere in chiaro, una volta e per tutte, chi sono e cosa faccio – e a quale costo, nel caso;
  3. rivedere il piano editoriale;
  4. studiare.

Libri, viaggi e blogging: possiamo fare di meglio!

Per quanto la prospettiva di ricevere maggiori visite da parte dei lettori sia golosa, non voglio cedere alla lusinghe della lettura nazionalpopolare, se non di rado. Voglio portarti con me nella calda Africa, nei sensuali paesi del medio Oriente, nelle contraddizioni del Sud America. Leggerò molto di più, ma sul blog ci saranno recensioni solo di letture selezionate.

Con me continuerai a viaggiare, per l’Italia e per l’Europa, per altri continenti se Zeus ce lo fa vedere, e ti porterò dove non pensavi di andare, tra buon cibo e fiumi di vino. Eh, gaudente sono e che posso farci!

D’altra parte, non dimentichiamo: sono una web writer e il blogging è anche – e ancora – una passione. Darò più risalto a quel che riguarda la scrittura  sul web e al blogging, nell’intenzione di essere d’aiuto a chi entra nel fantastico mondo dei blog. Desidero far parte del “lato buono” di questo universo virtuale, che fisiologicamente assume spesso gli stessi difetti di quello materiale. Credere nella condivisione significa prima di tutto condividere la propria esperienza, negativa o positiva che sia.

E a proposito di esperienze positive, continuerò a collaborare con con Rita di ParoleOmbra: la Lettera alla Scrittore e la Lettera alla Scrittrice andranno avanti, ma voglio dare una bella spinta al progetto, nel quale Rita mi è stata grandiosamente di sostegno. A proposito anche il suo blog va in vacanza!

Ci sono sempre, anche ad agosto!

Attenzione: ho detto che rallento, ma pubblico lo stesso anche ad agosto! Troverai ancora qualche recensione e pochi travel post. Tutto quello che riguarda la scrittura e la comunicazione lo rivedrai a settembre. Ecco, ho necessità di studiare cose nuove, approfondire cose già conosciute ed esercitarmi nella scrittura – ma non solo. Quale momento migliore, se non quello della calma piatta e delle ferie?

Ci rivediamo la prossima settimana, ma con…lentezza e rilassatezza! A presto,

Bruna

 

Condividi l'articolo se ti è piaciuto!

4 commenti su “Vacanze estive per il blog”

  1. Sono pienamente d’accordo con te, anche se io non seguirò questa strada…e sai perché?
    Perché io, invece, odio settembre!!!!
    Mi piace perché ricomincia il campionato di calcio, che senza di quello sembra che la vita normale si fermi, ma in linea di massima odio questo mese: l’ho sempre vissuto come la fine di un sogno, il riprendere una vita che non mi piaceva, ritornare alla realtà che non mi apparteneva.
    Oggi la mia vita è cambiata e io sono felice, ma mi è rimasta questa avversione per settembre e lo guardo sempre con malinconia…

    1. Beh per me l’estate è in fin dei conti un’anomalia, che ha delle belle parentesi – mare, vacanza, gite – ma pur sempre parentesi. Abbiamo le stesse percezioni al contrario 🙂

  2. Magariiiiii ma anche se non e cosi esotico,consoliamoci pensando al fatto che anche in Italia abbiamo un mare pazzesco! Quest estate mi piacerebbe visitare quella dei Conigli a Lampedusa e quella di Formentera, giusto per iniziare da quelle piu vicine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.